masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Guardiamo la Dea con gli occhi di Fabrizio

C'è un modo per ricordare Fabrizio Lunetta. Apprezzare e capire fino in fondo il suo ultimo e delizioso lavoro dedicato alla Dea e al nostro territorio.

E' difficile trovare le parole giuste, per un amico che ha scelto di non esserci più. 

Mi lega a lui a e alla sua famiglia un' antica e sincera amicizia. 

E' difficile non lasciare trasparire il mio dolore. Desidero  però che i giovani, chi ama l'arte, chi ha a cuore il nostro territorio, possano in qualche modo imparare da lui, apprezzarne la sua sensibilità e il suo stupore verso la vita.

Fabrizio, è stato un appassionato ed originale documentarista, il suo obiettivo è andato al di là degli schemi di una pseudo cultura provinciale, riuscendo a scavare nelle sensazioni, in quel rapporto intimo che ha vissuto in maniera viscerale e totale con il suo di mondo. 

La sua è stata una prospettiva "altra" e per questo, spesso, anche non capita fino in fondo.

Però chi è riuscito ad entrare in empatia con lui ha voluto condividere i suoi progetti, rimanendo affascinato dalla sua curiosità, dalla capacità di coinvolgere le diverse sensibilità per cogliere un'altra bellezza, quella ancora non vista.

E il suo ultimo lavoro dedicato alla Dea di Morgantina racchiude la sua smania di cogliere la metamorfosi della natura e dell'essere.    

Con il suo documentario “Genesi. La dea di Morgantina” Fabrizio attraverso le immagini, le voci e i suoni è riuscito a raccontare la coincidenza dell’arrivo della statua della Dea di Morgantina al Museo Regionale di Aidone il 19 marzo 2011, in coincidenza con importanti e significativi fenomeni astronomici. 

Descrive la statua greca, ne racconta le simbologie legate al mito di Demetra.

Il suo lavoro è stato molto apprezzato tanto da ottenere riconoscimenti nell'ambito della rassegna nazionale dell'archeologia.

Fabrizio ha  dovuto spesso lottare contro i tanti mulino a vento per cercare in ogni modo di valorizzare e di dare luce nuova alle risorse del nostro territorio. Dobbiamo fare in modo che i suoi sforzi non risultino vani. 

 

Nella galleria trovi il video.



 

 

 
Commenti

Categorie: Costume e SocietàNumero di visite: 3086

Tags: Fabrizio LunettaDea di Morgantina


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+