redtube brazzers massage redtube xvideos xhamster
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

A Casa di Giufà si pratica l’accoglienza e l’integrazione

Musica, cultura e storie di vita saranno protagoniste della “Festa degli incontri” alla Casa di Giufa’ sabato 26 ottobre alle 19 e 30

Incontrarsi per sconfiggere paure e stereotipi contemporanei e scoprire attraverso l'arte la capacità di contaminare le culture diventando strumento di integrazione, relazione, tra migranti e comunità locale. E’ questo il senso della “Festa degli incontri” in programma per sabato 26 ottobre alla casa di Giufa’ a partire dalle 19 e 30. Realizzata nell’ambito del progetto “IntegrAzioni” promosso dall’assessorato comunale alle Politiche sociali e condiviso dall’ amministrazione Dipietro. Il progetto curato da Cettina Capizzi de “la casa di Giufa’“ e da Paolo Patrinicola direttore dell’associazione l’Alveare, passa adesso in testimone all’ente Corpo Volontari di Protezione civile impegnato in azioni concrete di integrazione con la realizzazione di lavori socialmente utili destinati agli extracomunitari. Sabato sera, oltre alla esibizione del gruppo de “i canti randagi” e la Jam session con gli artisti dei laboratori interculturali di “IntegrAzioni” sarà offerta una degustazione multietnica preparata da Alessandro Amato. La serata di sabato segnerà il nuovo inizio delle attività della casa di Giufa’ da poco rinnovata in tutti suoi spazi. Inoltre la casa di Giufa’ e l’ Alveare raccolgono il testimone dall’ente corpo di protezione civile che conclude il percorso di integrazione dei migranti coinvolti in progetti di pubblica utilità e segna il via delle attività dei laboratori culturali alla casa di Giufa’ di musica, canto, teatro e fotografia.Come sottolinea l’assessore Paolo Gargaglione “la vera sfida del progetto IntegrAzioni è l’azione sul contesto socio-culturale. Per farlo, accanto ai momenti di confronto con autori di libri sui temi di diversità ed inclusione ed esperti ed ai laboratori appena partiti, abbiamo fortemente voluto valorizzare l’aggregazione. Trovarsi insieme, in un momento di festa è un modo importante per annullare le differenze e conoscersi senza pregiudizi. Con IntegrAzioni, stiamo lavorando assieme ad una rete che accoglie accanto alle istituzioni, associazioni, scuola ed università, generare relazioni positive che, partendo appunto dalla scuola e dai luoghi di aggregazione sociale, sappiano valorizzare le competenze sociali e culturali dei giovani, offrendo opportunità di visibilità, riconoscimento della loro funzione sociale e del loro essere un patrimonio civico su cui investire.”

 
Commenti

Categorie: I Comuni, EnnaNumero di visite: 267

Tags: Paolo GargaglionePaolo Patrinicolacasa di giufà


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+