masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Al Castello di Sperlinga InCanto di versi

Un omaggio degli attori Egle Doria e Silvio Laviano, direttori artistici della rassegna Teatro in Fortezza, al Castello di Sperlinga

Continua il percorso “Voci Contemporanee” per la rassegna teatrale estiva Teatro in Fortezza nella splendida location del Castello di Sperlinga. Il prossimo appuntamento in cartellone "Incanto di Versi in una notte d'estate" sabato 4 agosto.

Un viaggio emotivo e sensoriale, dove la parola poetica diverrà materia e il canto e la melodia dei versi si fonderanno alle strofe di brani antichi e popolari in una continua ricerca del bello.

InCanto di versi in una notte d’estate è un omaggio che gli attori Egle Doria e Silvio Laviano, direttori artistici della rassegna Teatro in Fortezza, desiderano regalare al Castello di Sperlinga.

Egle e Silvio continuano il loro lungo sodalizio artistico e affettivo, uniti nel sogno del teatro come veicolo della cultura e della condivisione.
Tale sodalizio artistico fonde, in una viva collaborazione, il progetto S.E.T.A. con l’associazione culturale Madè, che condividono da sempre la sperimentazione di “forme nuove” nella costante ricerca di un linguaggio diverso non snaturando mai, bensì approfondendo, l’universalità dei classici.
Far risuonare le pietre grazie al verso e alla musica è l’obiettivo di questo happening poetico, che farà vivere al pubblico un’esperienza sensibile dove l’ascolto del buon “dire” e della “bella” parola “corrisponderanno” ad una comunione con la notte, le stelle e la fresca aria di una sera d’estate.
La performance è coadiuvata dalla presenza di due giovani artiste, Roberta Amato e Giuliana Guglielmino che attraverso la Musica e il Canto, contribuiranno all’ epifania emotiva della serata.
Con la vasta scelta di antologia di autori e poeti del ‘900 siciliano, il pubblico avrà la possibilità di approfondire gli anni in cui la Sicilia è stata punto di riferimento letterario, poetico e filosofico per l’intero panorama internazionale; da Martoglio a Fava, da Buttitta a Sciascia, da Pirandello a Quasimodo.
Voci Contemporanee sempre vive, e grandi autori precursori dei tempi.
Una serata dove l’amicizia diventa veicolo per la ricerca del bello, così la parola si trasformerà in pietra viva illuminandosi al chiarore delle stelle e involandosi verso un cielo di meraviglia.

Cartella Stampa / Documenti

 
Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+