it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Il sindaco annuncia lo sciopero della fame

Dal sindaco di Enna, Paolo Garafolo, una forte azione di protesta contro la Regione a difesa dei precari

L'annuncio durante la conferenza stampa convocata oggi, all'indomani del disegno di legge " bufala" presentato dal Governo regionale per la stabilizzazione dei precari. 

Una stabilizzazione, anche questa volta solo sbandierata, che difficilmente potrà realizzarsi, sia per mancanza di fondi, sia perchè i limiti imposti agli enti locali sono insormontabili. Si potrebbe stabilizzare un solo precario ogni 9 dipendenti in uscita e non si potrà, comunque, sforare il patto di stabilità.

 Questa, quindi, non è la soluzione ma l'inizio del dramma per migliaia di famiglie, che rischiano dopo anni di precariato ad non avere più nessun reddito.  In sicilia sono oltre 23 mila, tra contrattisti e Asu,se il Governo non dovesse  trovare i fondi per un'altra proroga,dal 1 gennaio, i precari sarebbero tutti  senza lavoro e gli enti svuotati di personale.  

Il disegno di legge, circolato solo stamani , deve ancora andare in commissione Bilancio, ed ancor più non ha nemmeno la copertura finanziaria. La somma necessaria ammonterebbe  a 400 milioni di euro.  

Da qui la vibrata protesta del Sindaco Paolo Garofalo che non risparmia dure critiche al Governo Regionale .

"Vogliono sanare i conti  affamando i più deboli".   Per il Sindaco l'unica soluzione ipotizzabile per evitare che dal 1 gennaio del 2014 i dipendenti rimangano senza lavoro è la proroga, così  come avvenuto in questi anni. 

"Ritengo di interpretare il sentimento di tutti i sindaci che oggi si trovano a dovere affrontare una situazione estremamente drammatica".

Si tratta di personale che il Comune e gli altri gli enti hanno preso in carico in giovane età, oggi quasi cinquant'enni e che regge oramai interi servizi della macchina amministrativa. Il danno si ripercuoterebbe sull'economia delle loro famiglie, sull'economia del territorio e sulla funzionalità del Comune, che rischierebbe il collasso.

Solo al Comune di Enna sono176 tra contrattisti e Asu. 

"Non posso determinare le sorti di questi lavoratori ma posso mettere a disposizione la mia persona e il mio ruolo rispetto ad una questione sociale che sfocerebbe nel dramma e nel disordine sociale" 

L'Amministrazione comunale fa un appello alla deputazione regionale per chiedere un intervento risolutivo. 

"Inoltreremo nelle prossime ore una richiesta, che partirà dal Consiglio di convocare una seduta di Giunta regionale a Enna. 

La protesta del Sindaco simbolicamente potrà essere estesa per tutti i precari della provincia che vivono lo stesso dramma. 

Print
Commenti

Categorie: I Comuni, EnnaNumero di visite: 5245

Tags: Precari sindaco di Enna Paolo Garofalo

Theme picker


Ultime notizie

«ottobre 2022»
lunmarmergiovensabdom
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook