it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Expo. Acroliti si. Acroliti no,anzi si

I reperti andranno a Milano. E' deciso

Sugli acroliti si apre una polemica che impazza da facebook ai media. 

Malcolm Bell ,professore emeritus, professore del Department of Art e della University dellaVirginia, oltre ad essere il direttore della missione Archeologica Americana di Morgantina mostra il suo disappunto.

 E lo fa attraverso una lettera indirizzata al sindaco di Aidone,Enzo Lacchiana dove scrive "Non  avrei immaginato che gli Acroliti potessero uscire, se non per i più seri motivi. Come gli argenti ed altri capolavori, gli Acroliti sono “inamovibili” di natura. Il grande progetto di rimpatriarli era condiviso da molte persone, dai cittadini aidonesi, dalle autorità siciliane e italiane, e dagli archeologi americani che lavorano a Morgantina. Eravamo tutti uniti nell’obiettivo di ricontestualizzare le sculture nello specifico luogo dov’erano venerate per secoli, e da dove furono strappate illegalmente. Volevamo portarle a casa."

E invece, il colpo di scena, per Bell il trasferimento al padiglione Sicilia per un arco di tempo di 6 mesi non va bene.

L'Expo può fare a meno degli Acroliti. La loro assenza dal museo aidonese  sarà quindi "sentita con disappunto dagli studiosi che vengono appositamente per vederli. I molti turisti ed altri visitatori, fra cui i tanti ragazzi delle scuole di tutta la Sicilia, perderanno l’esperienza di stare di fronte alle divinità Demetra e Kore, realizzate in opere uniche del loro genere in tutta la scultura greca, ed esposte in una esibizione lodata per la sua bellezza e raffinatezza."

Non si trova sulla stessa sintonia Lacchiana, il quale, anzi, vede la trasferta milanese come un'opportunità unica e rara per fare conoscere Morgantina. Una vetrina come quella di Expo, ne è certo il sindaco, non può che affermare la preziosità non solo dei reperti, ma accendere i riflettori sul paese dell'archeologia, ricco di storia, tradizioni e ospitalità. Tra l'altro una commissione tecnica formata da 5 soprintendenti siciliani si è espressa favorevolmente per il momentaneo trasferimento dei reperti a cui la stilista catanese Ferrera ,come nel passato, dovrebbe ispirarsi per creare nuovi modelli e rendere le preziose statue abbigliate con mise griffate.

La querelle pare chiusa qui.

Morgantina vuole e deve uscire dai confini regionali, questo il messaggio del Sindaco che non convince il professore Malcolm Bell, assertore del fatto che i preziosi non possono essere destinati ad uso e consumo di iniziative di qualsiasi natura.

Lacchiana, peròn,è perentorio "Stimo il professore Bell, ma, pur non decidendo personalmente dell'evento Acroliti, devo ammettere che questa volta non siamo per niente d'accordo."     

.

Commenti

Categorie: AidoneNumero di visite: 3881

Tags: MorgantinaAcrolitiMalcolm BellEnzo Lacchiana


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook