Nelle scuole di Enna si impara con il kamishibai

Il kamishibai è un originale ed efficace strumento per l'animazione della lettura, un teatro d’immagini di origine giapponese

 

Un corso per scoprire i segreti del kamishibai – l'antica arte giapponese di raccontare storie - ed esplorare le infinite possibilità che la valigia dei racconti offre per scrivere e illustrare una storia.Le scuole di Enna mercoledì 18 e giovedì 19 gennaio ospitano il laboratorio “Arte che passione!” organizzato e fortemente voluto dall'Associazione La fabbrica di Mivà di Enna - da anni impegnata nell'educazione e formazione dell'infanzia - in collaborazione con Artebambini - la prima casa editrice a promuovere e portare in Italia questo metodo di racconto delle storie - e il supporto del Comune. Il kamishibai è un originale ed efficace strumento per l'animazione della lettura, è un teatro d’immagini di origine giapponese nato nei templi buddisti nel XII secolo ed utilizzato dai cantastorie nella prima metà del 1900. Si tratta praticamente di una valigetta in legno nella quale vengono inserite delle tavole stampate su due lati, da una parte c'è il disegno e dall’altra il testo: lo spettatore vede l’immagine mentre il narratore legge la storia. I laboratori proposti nelle scuole di Enna non si limiteranno alla lettura con il kamishibai ma saranno dei veri e propri laboratori esperienziali condotti da due tra i maggiori esperti in formazione e pedagogia attiva: Mauro Speraggi (pedagogista, esperto di psicomotricità e fondatore di Artebambini) e Paola Ciarcià (atelierista, formatrice ed esperta in didattica dell'arte). Gli studenti di alcune classi della scuola dell'infanzia e della scuola primaria degli Istituti comprensivi Neglia Savarese (mercoledì 18 gennaio), De Amicis (giovedì 19 gennaio) e Santa Chiara (giovedì 19 gennaio) saranno coinvolti attivamente anche nella costruzione di un burattino o di un cavallino da tavolo in puro stile pop-art. Mercoledì 18 gennaio, dalle ore 17, il laboratorio condotto da Mauro Speraggi e Paola Ciarcià sarà proposto anche all'Urban Center (ex Convento dei Cappuccini) per tutti i bambini (dai 5 anni) che avranno voglia di realizzare il proprio teatrino kamishibai baby e un burattino (prenotazione obbligatoria 338 9824533 - 338 4733805).“Arte che passione!” è stato realizzato grazie al supporto del Comune di Enna e al progetto “Nonsololibri – letture per tutti” finanziato dal Centro per il libro e la lettura (Cepell), di cui La Fabbrica di Mivà è partner.
Print
Commenti

Theme picker


Ultime notizie

«febbraio 2023»
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272812345
6789101112

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook