Residenza universitaria. Prove tecniche di realizzazione

Un progetto innovativo che aspetta il vaglio del Ministero

Una nuova residenza per gli studenti della Kore

Il progetto è pronto. L’area è individuata. Si aspetta solo l’ok del Ministero competente che dovrebbe co-finanziare l’opera per  una copertura pari al  45% della spesa.

La restante somma sarebbe a carico dell’ateneo Kore, a fronte di un costo complessivo ammontante a 17 milioni di euro.

Un progetto hi tec, dal prospetto, alla funzionalità dei  pannelli solari, con indispensabile risparmio energetico, allo studio  funzionale delle camere(36 per ogni piano) con due posti letto,  è ideato da uno staff di professionisti, tra cui l’architetto Maurizio Severino, ennese ed il suo collega genovese Peluffo, supportati ,tra gli altri,  della facoltà di Ingegneria dell’università e dell’ingegnere Fausto Severino.

Duecento complessivamente i  posti letto che vedranno la luce  nei locali dell’ex chiesa S.Anna, al centro di Enna bassa, per 9 piani di altezza, con bar, lavanderia e sala convegni.

Il primo piano è destinato ai portatori di handicap.

Definito come un progetto  di riqualificazione urbana,  questa mattina  presentato alla stampa dal gotha della Kore, Puglisi, rettore e Salerno, presidente della Fondazione, alla presenza del sindaco Dipietro con il quale hanno già  instaurato un rapporto di  collaborazione per  parlare lo stesso linguaggio: ridefinire l’assetto urbano della zona “nuova” cittadina, senza,  almeno così dicono le istituzioni, tralasciare Enna alta, cui dovrebbe essere destinata   una facoltà dell’ateneo.

Tanta la carne sul fuoco per Enna bassa che potrebbe, il condizionale è d’obbligo,vedere realizzato anche  il famigerato parco urbano,accennato  durante l’incontro da Dipietro, di cui gli ennesi, nel corso degli ultimi 20 anni, hanno ingaggiato una vera e propria battaglia ecologica  per la sua realizzazione.

Per tornare alla residenza universitaria i tempi di attesa  si attestano intorno ai 12 mesi, al fine di ottenere il benestare da Roma.

Successivamente, con relazioni, stime e computi metrici alla mano, i lavori dovrebbero andare spediti e consegnati nell’arco di 18 mesi.

Cauto ottimismo di Puglisi per il finanziamento dell’opera, destinato alla popolazione della Kore, circa 6 mila studenti, con un tasso di frequenza pari al 55,2 %.     

Print
Commenti

Categorie: EnnaNumero di visite: 4840

Tags: Cataldo Salerno Ateneo Kore;Maurizio Severino

Theme picker


Ultime notizie

«giugno 2024»
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook