it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Emergenza Covid. L’ex Provincia istituisce il registro per censire gli accessi

Agli utenti che non compileranno l’autodichiarazione non sarà consentito l’accesso

Il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Enna, Girolamo Di Fazio, ha disposto l'Istituzione del registro per censire gli accessi negli uffici provinciali dislocati nei diversi edifici allo scopo di favorire il tracciamento di eventuali casi covid-19 

A tutti coloro che accedono nel Palazzo della Provincia sarà rilevata la temperatura corporea mediante termoscanner. All’ingresso dei singoli uffici siti nel palazzo provinciale e in quelli degli edifici decentrati, palazzo Geracello, palazzo in Via Varisano, Autoparco la temperatura corporea sarà rilevata con termometri contactless. Gli utenti che devono accedere negli uffici dei Settori e dei vari Servizi, previo appuntamento con i vari responsabili, saranno sottoposti sia al rilevamento della temperatura che al censimento. In caso si riscontri una temperatura corporea superiore 37.5°C. saranno attivate le procedure previste e comunque non sarà consentito l’accesso ai luoghi di lavoro. Agli addetti il compito di tenere il registro e di distribuire i modelli di autocertificazione avendo cura di farli compilare in ogni sua parte e di garantire la riservatezza dei dati. Agli utenti che non compileranno l’autodichiarazione non sarà consentito l’accesso.

L’accesso dei visitatori è ridotto e gestito secondo criteri di massima. Saranno privilegiate, infatti,  le comunicazioni a distanza, tramite pec email e telefono e solo nei casi di effettiva necessità è consentito previa prenotazione. Nel caso di accesso di fornitori, è consigliabile che prima di arrivare in struttura gli stessi comunichino l’orario del loro arrivo. In caso di consegna merce, il dipendente di riferimento eviterà di farla depositare negli spazi dedicati all’ingresso.

Per il personale dipendente provinciale prima di entrare è fatto obbligo di igienizzare le mani utilizzando i dispenser posizionati all’ingresso e nei corridoi dell'edificio e di indossare la mascherina chirurgica. 

I lavoratori risultati positivi all’infezione da Covid 19 saranno riammessi al servizio previa certificazione medica.

 
Commenti

Categorie: La Provincia, SanitàNumero di visite: 538

Tags: girolamo di faziocovid 19registro accessi


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook