it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Buone notizie per gli aspiranti medici. Rivoluzionati i test

Le novità sono stabilite da un decreto pubblicato dal Ministero dell'Università e della Ricerca (Mur)

Novità per i test di accesso a Medicina. Va in soffitta l'unico concorsone di settembre. Dal 2023, infatti, saranno disponibili due sessioni l'anno, la prima ad aprile e la seconda a luglio. L'altra grande novità è che non serve essere già diplomati. Si potrà accedere all'esame anche per gli studenti di quarto e quinto superiori. La doppia possibilità farà sì che coloro i quali sono escludi al primo tentativo, possono riprovare qualche mese dopo. Le novità sono stabilite da un decreto pubblicato dal Ministero dell'Università e della Ricerca (Mur) che spiega nel dettaglio come funziona. Ogni candidato potrà scegliere la sede dove effettuare la prova anche se poi sarà diversa dall'Università in cui diventerà matricola. Invece, i candidati "dei Paesi non Ue residenti all’estero sono tenuti all’iscrizione e al successivo svolgimento del test TOLC presso la sede in cui intendono presentare istanza di inserimento nella graduatoria di merito locale", spiega il ministero. Per poter partecipare ai test, i candidati dovranno iscriversi sul portale del Cisia seguendo i termini previsti dalla procedura indicata dalla Direzione generale del Mur. Inoltre, quando ci si iscrive ai Tolc il candidato potrà esercitarsi grazie ai Mooc (Massive Open Online Courses), corsi intensivi per ogni disciplina presenti al vero test di Medicina. Queste prove per accedere a Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e protesi dentaria avranno una durata massima di 90 minuti durante i quali gli studenti saranno chiamati a rispondere a 50 quiz suddivisi in quattro macro aree: comprensione del testo e conoscenze acquisite negli studi, biologia, chimica e fisica, matematica e ragionamento.  Una volta terminata la prova, il candidato dovrà compilare l'istanza per inserirsi nella graduatoria di merito tramite il portale Universitaly. A questo punto, per sapere in che posizione finale si piazzerà il candidato, sarà lui stesso a decidere quale sia il miglior punteggio che avrà ottenuto nel 2023 per l'anno accademico successivo mentre per il 2024/2025 viene usato il miglior punteggio ottenuto nell’anno 2024 o in quello precedente.

Print
Commenti

Categorie: La Provincia, SanitàNumero di visite: 677

Tags: test di medicina

Theme picker


Ultime notizie

«dicembre 2022»
lunmarmergiovensabdom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook