it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Consiglio provinciale del 27 novembre.

martedì 28 novembre 2006

Variazione di bilancio, approvazione del regolamento per la concessione dei contributi per attività sportive, culturali e sociali, relazione del presidente dell’Ente autodromo di Pergusa, ed elezione di una commissione ad hoc sull’attività della società mista Multiservizi. Sono stati questi gli argomenti ampiamente dibattuti ieri sera dal Consiglio provinciale riunitosi in seduta ordinaria. A spiegare nel dettaglio la manovra finanziaria relativamente alle variazioni è stato l’assessore al ramo Vincenzo Capizzi. L’esponente della giunta Salerno ha motivato gli interventi correttivi che l’Amministrazione ha ritenuto necessari apportare alla manovra finanziaria per mantenere i parametri imposti dal Patto di stabilità.
“E’ stata la nostra una scelta politica chiara ed inequivocabile - ha sottolineato Capizzi -. Occorreva correggere il tiro per mantenerci dentro il Patto. E’ stato sempre per noi un obiettivo fondamentale, monitoreremo costantemente la spesa cercando in ogni modo di soddisfare le richieste e le istanze della collettività”. La manovra approvata ieri con 16 voti favorevoli, 3 contrari, (Greco, Pruiti e Granata) e tre astenuti, (Spedale, Randazzo e De Luca) ammonta a 2 milioni e 700 mila euro. Stornato 1 milione e 700 mila euro di spese e recuperato un altro milione di euro di nuove entrate, provenienti dai tributi versati dall’Ato rifiuti, dalle somme dovute dall’Inpdap e dall’Rca auto. La manovra destina 700 mila euro per la viabilità, 300 mila euro per i contributi alle società sportive per il tramite del Coni, 200 mila euro per le attività turistiche e culturali dell’Apit, e 374mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche nel liceo classico di Enna. Rinviata al prossimo bilancio la spesa di 4 milioni di euro per il liceo classico di Leonforte. Già la Giunta provinciale ha inserito il progetto nel piano triennale delle opere pubbliche con assoluta priorità. E’ stata poi la volta del presidente dell’Autodromo Salvatore Giuliana che, dopo un ampio excursus storico ha illustrato i progetti e il futuro dell’ente. Il dibattito si è concentrato non solo sulla possibile coesistenza tra autodromo e riserva, problematica ampiamente superata, ma soprattutto su quale potrà essere il futuro dell’autodromo, in un contesto particolarmente difficile che vede le federazioni decidere per la chiusura di circuiti come quello di Imola. Al di là delle gare che probabilmente ritorneranno a Pergusa grazie anche ad un protocollo d’intesa siglato tra Comune, Ente e Provincia per la realizzazione delle opere necessarie all’ottenimento dell’omologazione, è stata da più parti ribadita la necessità di diversificare l’attività dell’autodromo per migliorare così anche la fruibilità della riserva. Una strada da percorre potrebbe essere quella dell’organizzazione di grandi eventi, il cui debutto l’estate scorso è stato particolarmente positivo.

L’ufficio Stampa
Rossella Inveninato
Commenti

Categorie: Comunicati StampaNumero di visite: 1534

Tags: società mista Multiservizi.


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+