it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Il sindaco agricoltore e senza indennità

Carmelo Cucci, la sua passione per la politica e per l'agricoltura

Faccio il sindaco a tempo pieno e senza indennità.”

Già questa è una notizia, in un momento in cui i politici non sono ben visti per i loro appannaggi.

 Carmelo Cucci,primo cittadino a Calascibetta ha anche un'altra  passione: l'agricoltura.

Ma andiamo con ordine.

Sindaco, non percepisce neanche un gettone?

“No. Perchè per me è un onore che deriva da un senso civico che tutti i cittadini dovremo avere nei confronti della nostra comunità.”

-Sembrano parole fuori dal nostro contesto, le sue... 
“Comprendo benissimo il suo stupore. Ma se tutti cercassimo di essere utili alla propria comunità, ognuno per quello che sa e può fare, con le cose che abbiamo,sarebbe un bello impegno costante, quotidiano rivolto alla utilità sociale che le istituzioni locali debbono incarnare.”

-Quindi il sindaco con l'abnegazione e con la vocazione.. ne vogliamo parlare? 
“Sono imprenditore per hobby, giusto per dare concretezza alle mie origini contadine ed alle tradizioni che mi sono state tramandate dai miei avi. Qui è insostituibile l'aiuto dei miei familiari che partecipano attivamente con me, con lo stesso entusiasmo, alle attività colturali ormai completamente meccanizzate. Condividiamo rischi e soddisfazioni”
 Di che cosa si occupa?

“ Di olio. Innanzitutto, voglio precisare di vivere il piacere di stare tutti insieme in campagna nei momenti di picchi di lavoro, potature, raccolta, di sederci insieme su un prato a mangiar qualcosa e poi ripartire in quelle attività di coltivazione indispensabili per un buon raccolto.”
Qual è il suo segreto?
“Non c'è un segreto, è solo tradizione. Raccogliere le olive verdi appena cominciano ad imbrunire, frangerle entro 24 ore avendo cura di trasportarle in contenitori ben areati, molitura a freddo, non utilizzare concimi chimici ma solo naturali.

Tutto il resto lo fa madre natura. I risultati sono ottimi, lo dicono le analisi chimiche. Poi, come ogni cosa nella vita, i gusti sono personali ed un sapore può piacere o no."

Pare proprio che il suo olio sia veramente al top.
 “ Debbo dire che tutti quelli che assaggiano l'olio di mia produzione tornano a richiederlo. E, poi, ripaga la lealtà verso i consumatori, il luogo di produzione, la varietà delle olive coltivate, indicate nelle etichette fin dalla prima confezione. Tutto questo è anche un motivo di orgoglio.”
-Dove si trova la sua tenuta?
“Nel territorio di Siracusa, ove già da oltre 10 anni l'Unione Europea ha concesso il marchio Dop. Ricordo però che già qualche anno fa tale iniziativa fu intrapresa per il territorio della nostra provincia. Però non si è saputo più niente.”

-Come mai?

“ La politica locale dovrebbe essere più attenta a queste problematiche perché le richieste che ormai provengono dall'estero per prima cosa guardano ai titoli e poi ai gusti.

 Bisogna conquistare le piccole fette di mercato ove si riesce ad arrivare, esibendo titoli e qualità. In questa occasione segnalo l' iniziativa della nostra Camera di Commercio che sta tentando di procurarci un inserimento nel mercato polacco. Ecco, è questo che interessa ai piccoli produttori, avere possibilità di sbocchi e di canali di vendita nuovi, in territori con tradizioni alimentari diverse dalle nostre. Il consumo di grassi è prettamente animale-burro, margarina- la scommessa è quella di entrare con gli oli vegetali -olio extra vergine di oliva.

Ed in questa strategia fondamentale è l'aiuto delle istituzioni che non debbono elargire contributi a fondo perduto, ma incentivare l'esportazione di un prodotto che nelle nostre zone ormai ha un mercato saturo.”
-Mercato saturo o no. Il sindaco agricoltore è un vero personaggio.

 "Grazie, se lo dice lei..."
  

-

Commenti

Categorie: Costume e SocietàNumero di visite: 2398

Tags: Carmelo Cucciolio di oliva dopSiracusa


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook