Aidone onora le antiche tradizioni culinarie

Appuntamento il 3 e 4 novembre per la 1° sagra “A pasta 'nta maidda”

Nella cittadina di Aidone il prossimo 3 e 4 novembre si svolgerà la 1° sagra della “pasta 'nta maidda”, un' occasione per degustare antichi piatti della tradizione dell'entroterra siculo, spesso dimenticati e per visitare una ricca mostra temporanea di attrezzi del mondo contadino. Un "appetitoso" pretesto anche per conoscere e apprezzare le produzioni di alta qualità delle ditte locali e per riscoprire i gioielli architettonici e il Museo, con la sua Dea di Morgantina.  Già il luogo dove saranno allestiti gli stand merita di per se una visita. L'ex Chiesa, oggi nota come di S. Domenico, sarà la location di eccezione. Dedicata inizialmente a San Vincenzo Ferreri, come si rileva dall'iscrizione sulla facciata; voluta nel 1419 dal beato fra' Vincenzo da Pistoia, porta la firma dell'architetto aidonese Vincenzo De Luca.Nel prospetto della chiesa il bugnato bianco a punta di diamante si riscontra raramente negli edifici religiosi. La chiesa ebbe gravi danni durante il disastroso terremoto del 1693 che sconvolse gran parte della Sicilia; il restauro avvenne in seguito durante il secolo XVIII. Dal piazzale del Belvedere antistante la chiesa, il panorama che si apre alla vista è veramente spettacolare. La manifestazione si articolerà con diversi appuntamenti in scaletta. La prima giornata sarà dedicata al convegno per trattare dei temi legati alla nutrizione e all'apertura degli stand per l'esposizione dei prodotti locali. Il 4 si svolgerà la degustazione della pasta presentata nella "maidda"come da tradizione contadina. Sono previste delle visite e passeggiate guidate con guide turistiche autorizzate, tra i vicoli e i cortili tipici nel cuore antico di Aidone e all'interno delle chiese che, per l'occasione, saranno tenute aperte da volontari per farne apprezzare tutte le nascoste bellezze.  La sagra dunque è una bellissima iniziativa per recarsi in questa cittadina la cui fondazione risale all'XI secolo ed è un luogo ricco di storia, come testimonia il suo Museo Archeologico che dal 1984 custodisce i reperti di oltre trent'anni di scavi provenienti dal sito siculo-greco della vicina Morgantina; e nel quale è esposta l'imponente statua della Dea, risalente al V secolo a.C. che nel sito di Morgantina ebbe la sua primigenia collocazione. 



Per info: :icustodidellaterraaidone@gmail.com - Cell: 391.3677859 

(http://facebook.com/events/936372246572221
Print
Commenti

Categorie: I Comuni, Aidone, TurismoNumero di visite: 4536

Tags: Sagre tradizioni storia

Theme picker