it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

L'industria di Enna

Continua il nostro viaggio nelle realtà produttive del territorio. Oggi il Fashion village festeggia tre anni di attività

Una data importante oggi per l'outlet che compie il terzo anno di attività.

Primo in Sicilia e uno dei pochi nel Meridione, il Fashion village, a poca distanza da Enna, conta 110 negozi, in cui lavorano, tra dipendenti ed indotto, oltre mille unità. A fine anno prevista l'apertura di altri tre brands, per il momento top secret. Il bilancio è "estremamente positivo". Così la direttrice, Anna Resina, una manager catanese, disponibile e sorridente, che parla a 360 gradi del grosso volume di affari, ma anche del legame con il territorio, cui la direzione non fa mancare iniziative rivolte al turismo e alla cultura.La Resina ricorda il sostegno all'apertura della Villa romana del Casale nelle ore serali e la sponsorizzazione per il rientro della Venere di Morgantina.

Al Fashion village la regola dello sconto permanente dal 30 al 60 % su tutta la merce, fino ad arrivare ad un ulteriore ribasso del 50% nei periodi dei saldi consacrati, previsti nella prima decade di gennaio e in quella di luglio.

I guru della moda sono presenti all'outlet: Armani, Loro Piana, Magli, Frette, Gucci, e tante altre categorie: dal cioccolato alla cosmetica, all'abbigliamento sportivo, alle calzature e valigeria, all'intimo e al bambino.
Tra i servizi, diversi i punti di ristorazione.

Ad affiancare l'attività di routine, gli appuntamenti legati a sfilate di moda, con il reclutamento di giovani commessi negli store ultimo grido. Uno tra tutti il brand Abercombie & Fitch, la nuova moda dei teen agers, con una sola sede in Italia, quella di Milano, oltre al Village che conquista, con questo marchio il primato negli outlet dell'Europa occidentale.

Successi e traguardi, in una realtà che ormai consolida la tendenza nata negli Usa ed entrata nelle abitudini degli europei.
Le città si svuotano e i villaggi di moda diventano non solo riferimento per lo shopping low cost, ma anche attrattiva per la passeggiata di sera o la domenica.

L'outlet, che si rivolge alla Sicilia, con i suoi 5 milioni di abitanti, è stato preso d'assalto anche dagli stranieri, grazie ad una politica di promozione nei tre aeroporti isolani, negli hotels,nei resorts e, in estate, nei lidi più gettonati.Discorso a parte per i clienti della Russia, entusiasti di questa vetrina permanente, che non badano a spese, anche perché i loro acquisti, così come per gli altri stranieri, godono degli sgravi legati al pagamento dell'iva.Tra le novità di queste ore, l'introduzione di una nuova figura, il personal shopper per i clienti più esigenti che vogliono essere accompagnati nello shopping e consigliati sul look più di tendenza.

Notizie anche per le trasferte in pulman. Per raggiungere il Fashion, assicura la Resina, sarà ripristinato a breve termine il servizio di bus navetta gratuito da Palermo e da Catania. E se il villaggio della moda ha riacceso i riflettori sul territorio ennese, seriamente affossato da una crisi economica senza precedenti, una nota a parte merita la catena dell'abbigliamento nell'ennese che coraggiosamente cerca di fronteggiare il mercato e le tasse sempre più onerose.

L'accoppiata Village, negozi, boutiques e franchising, può funzionare.

Non necessariamente una realtà deve soccombere l'altra. Magari l'apertura di una nuova attività imprenditoriale può rendere più competitivo il mercato. E dunque il Fashion Village può, anzi deve convivere con l'economia del territorio.


Print
Commenti

Categorie: Costume e SocietàNumero di visite: 6406

Tags: Anna Resina Sicilia Fashion Village

Theme picker


Ultime notizie

«dicembre 2022»
lunmarmergiovensabdom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook