redtube brazzers massage redtube xvideos xhamster
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Ex Province siciliane. Accordo vicino?

Vertice domani a Roma

Lo scetticismo prevale sulla notizia considerato il tira e molla dei Governi, regionale e nazionale, a cui le ex Province hanno assistito in questi mesi, nonostante il grido di allarme  per la disastrosa situazione finanziaria che non permette agli Enti di garantire i servizi ai territori e i livelli occupazionali. La notizia circolata in queste ore e' di un possibile accordo tra i due livelli istituzionali per reperire le somme necessarie ad evitare il fallimento delle ex Province siciliane.

Accordo che se raggiunto dovra' coinvolgere la parte sindacale per vigilare sulla fattibilita' dell'intesa.    

 "A Roma, domani, si giungerà finalmente a un accordo tra governo nazionale e governo regionale sul tema delle ex Province siciliane. Chiediamo, quindi, all'assessore Armao di essere convocati al più presto, per conoscere i termini dell'accordo che sarà sottoscritto. Risposte che aspettiamo con urgenza, considerato l'impegno che i sindacati hanno messo, dal primo giorno, a sostegno di questi enti territoriali abbandonati troppo a lungo in un limbo, in cui i servizi sono stati mantenuti ma sono state cancellate le risorse finanziarie per garantirli". 

La richiesta arriva da Michele Pagliaro e Gaetano Agliozzo della Cgil e Fp Cgil Sicilia, Sebastiano Cappuccio e Paolo Montera della Cisl e Cisl Fp Sicilia, Claudio Barone ed Enzo Tango della Uil e Uil Fpl Sicilia.

"Abbiamo seguito il dibattito politico di questi ultimi giorni, ma qui non si tratta di tornare al passato - proseguono i sindacalisti - ma di assegnare alle Province tutte quelle funzioni che non possono essere svolte né dai Comuni né dalle Regioni. Ci auguriamo che l'accordo restituisca certezza delle funzioni e risorse adeguate per garantire personale e servizi. L'incertezza in cui sono stati abbandonati i territori ha avuto pesanti ricadute sui cittadini e non è più tollerabile".
 
Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+