masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Concorso Morgantinon. E’ “Polifemo” il miglior olio extravergine siciliano

“Lustru di Luna” della Tenuta Bauccio di Pietraperzia e “Le Sciare” dell’azienda agricola Romano Vincenzo di Bronte rispettivamente al secondo e terzo posto

L'oro verde di Sicilia è stato il protagonista assoluto, assieme ai prodotti tipici e ai beni archeologici e culturali del territorio ennese, della settima edizione del Мοργαντίνων–Morgantìnon, il concorso  regionale, unico nel suo genere, organizzato in Sicilia, ad Aidone, per gli oli extravergini d’oliva. Una grande occasione per valorizzare gli oli extravergini siciliani che si distinguono per le loro caratteristiche organolettiche e salutistiche e che rappresentano le eccellenze del paniere dei prodotti tipici siciliani. Quest’anno il concorso ha visto la partecipazione di 70 aziende provenienti da tutte le province dell’isola, la raccolta di 92 campioni (49 da agricoltura convenzionale e 43 da agricoltura biologica) e 12 campioni IGP Sicilia per la prova delle analisi sensoriali e chimico-fisiche. 

A vincere il Morgantìnon d’Oro e ad aggiudicarsi il titolo di miglior olio è stato “Polifemo” dell’azienda Viragì di Chiaramonti Gulfi”, mentre “Lustru di Luna” della Tenuta Bauccio di Pietraperzia  e “Le Sciare” dell’azienda agricola Romano Vincenzo  di Bronte sono arrivati rispettivamente al secondo e terzo posto. Per la Sezione “Miglior Olio Bio” sono stati selezionati gli oli: “Passione” (Bonanno Domenico, Campobello Di Mazara), “Sololio” (Virzi’ di Giuseppe e M. Concetta – Cesaro’, Me) e terzo vincitore “Primo Bio” (Frantoi Cutrera– Chiaramone Gulfi, Rg). La stessa azienda si aggiuda anche il primo premio per la sezione “Miglior Olio I.G.P. Sicilia” con l’olio Gran Cru”, secondo e terzo vanno invece a “Sicilia Igp” (Romano Vincenzo, Bronte, C) e  “Sciaroso”, (Bosco-Mertole S.R.L.– Mascali (Ct). Menzioni Speciali: Olio “L’Aurum”(Ribera Sebastiano, Buccheri, Sr); “Cinque Colli”, (Cinque Colli , Chiaramonte Gulfi, Rg); “Riserva” (Bonanno Domenico, Campobello Di Mazara,Tp); “Barbuto Bio” (Barbuto, Ragusa); “Zenia”,(F.Lli Mangano, Carlentini, Sr); “Arillo” (Terre Sul Dirillo, Chiaramonte Gulfi, Rg); “Bacio di Donna”, (Da.Ma. Igd s.r.l.” Soc .Agr,  Belpasso, Ct).

La manifestazione istituita nel 2010, su iniziativa dell’Ente di Sviluppo Agricolo per il tramite dei Servizi allo Sviluppo e della SOPAT di Valguarnera si è avvalsa della fattiva collaborazione del Libero Consorzio Comunale di Enna, da sempre impegnato  nella valorizzazione dell’agrobiodiversità.   “Il Concorso – ha spiegato il responsabile SOPAT di Valguarnera, Dario D’Angelo - oltre ad essere una sana competizione fra le aziende, ha anche il merito di offrire servizi alle aziende e promuovere rapporti di collaborazione con enti di ricerca allo scopo di arrivare a confezionare un protocollo su aspetti organolettici e sensoriali degli oli siciliani. Il concorso guarda al futuro e vuole scommettersi anche in campo nazionale”. La premiazione è stata preceduta dalla tavola rotonda “La qualità degli oli siciliani - Sviluppo, identità, territorio, cultura: quali strategie per il futuro”. Tra gli altri è intervenuto il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Enna, Ferdinando Guarino, che ha posto l’attenzione sul legame storico che la pianta dell’ulivo ha avuto con il territorio e con la sua crescita culturale, da sempre testimonial di valori di integrazione, solidarietà e di pace. Il concorso - ha detto Guarino- è l’occasione per valorizzare i prodotti tipici espressione della territorialità e per accendere i riflettori sul patrimonio culturale. La scelta di Aidone e di Morgantina, quale location della manifestazione, ha avuto questo significato”. Protagonisti della manifestazione sono stati anche gli studenti dell’Alberghiero di Enna che hanno preparato diverse pietanze utilizzando le eccellenze del territorio. Una ristorazione a chilometro zero con l’olio extravergine siciliano alimento sempre di più principe della dieta mediterranea.

Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+