masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

La società Parco Tematico 2005 presenta il progetto alla Giunta provinciale.

lunedì 28 luglio 2003

Il progetto del parco tematico che verrà realizzato a Regalbuto è stato presentato ieri mattina alla Giunta provinciale, presieduta dal presidente, Cataldo Salerno. E’ stato il portavoce della società, l’avvocato Mario Cavallaro di Giarre, accompagnato dall’imprenditore catanese Rosario Musumeci, in rappresentanza delle 4 holding svizzero-spagnole (Tremband Hammer, Confida Sag, Laini photo Labor Ag, Global estudios), ad illustrare al computer l’articolato piano che prevede un investimento di 831 milioni di Euro, di cui circa il 50 % a totale carico dei privati, per una superficie complessiva di 326 ettari, con 5 mila e 400 posti letto e 3 mila e 500 addetti in pianta stabile, oltre 10 mila unità occupate nell’indotto. Non avrà termini di paragone in Italia, ha fatto presente Cavallaro, dal momento che sarà 15 volte più grande di Gardland e potrà competere, in Europa solo con Eurodisney. Saranno 10 le aree tematiche, tra le tantissime attrattive, che potranno essere visitate, secondo le stime della società, in numero complessivo, da 30 mila persone, in un’ora. Cavallaro ha poi percorso le tappe che scandiscono i tempi necessari a definire l’iter burocratico ed ha anticipato una data entro la quale il parco verrà inaugurato. “Nel 2006 - ha precisato - saremo in grado di ultimare i lavori, la cui posa della prima pietra avverrà alla fine di questo mese di settembre”. Il presidente Salerno è intervenuto, complimentandosi con il gruppo di imprenditori, augurando loro di resistere a tutti gli inevitabili tentativi di impantanamento che purtroppo si registrano nel mondo della burocrazia. “Questa Amministrazione - ha aggiunto - e tutti i comuni dell’hinterland non saranno di ostacolo, perché questa operazione rappresenta un traguardo, ma anche un trampolino di lancio, relativamente ad altre iniziative imprenditoriali che potranno svilupparsi. “Salerno ha poi anticipato che il progetto sarà presentato all’intero consiglio provinciale, di cui il presidente, Elio Galvagno, è stato, da capo dell’Amministrazione provinciale, un fautore. “L’incontro di oggi - ha sottolineato - era nei programmi già da tempo e testimonia la volontà di continuare a lavorare senza condizionamenti perché siamo sicuri che l’immagine di questo territorio è positiva, è generosa ed è un’immagine civile. Tutti nutriamo, pertanto, fiducia nel futuro e abbiamo le carte in regola per coltivare questa fiducia ”.

Il capo Ufficio Stampa
Daniela Accurso

Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+