masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Troina. Il Comune ricorda il 25 novembre così

Si accenderà di rosso il prospetto del Palazzo

Una illuminazione in memoria delle donne vittime di violenza domani sarà realizzata dal Comune. Per celebrare il 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la facciata del Palazzo si tingerà di rosso, il colore che simboleggia il sangue. L’iniziativa, promossa dall’assessore alle Pari Opportunità, Carmela Impellizzeri, si affianca a quella cui tutte le città vorranno aderire per accendere i riflettori su una inquietante e ormai duratura modalità che fa soccombere il sesso debole, di fronte alla ferocia di uomini malati. “Anche quest’anno – spiega l’assessore Impellizzeri - abbiamo voluto organizzare un evento per sensibilizzare la cittadina ad una problematica purtroppo grave e diffusa. Il palazzo municipale sarà illuminato di rosso, il colore del sangue, in memoria delle tante e troppe vittime di femminicidio e come simbolo e segnale contro la violenza di genere”. Nonostante i media, le manifestazioni e le iniziative per fermare il fenomeno così inquietante, non si registrano risultati concreti. La questione è molto delicata e complessa, gli atti legati alla sensibilizzazione sono sempre e comunque  meritori. Ma è come se fosse scoppiata una epidemia ed un virus misterioso spargesse follia che fa emulare eventi che sfociano in tragedie. Le forze dell’ordine accolgono segnalazioni e denunce, ma non possono fronteggiare il tragico fenomeno, con interventi mirati, per via di poche risorse disponibili. E allora che si fa? Si continua a ricordare la data del 25 novembre, a rivolgere un pensiero a tutte quelle donne che non sarebbero morte, se non fossero incappate nella trappola mortale di un amore senza amore da parte di un finto uomo che non può essere definito tale, ma definito solo con una parola: mostro. 

 
Commenti

Categorie: I Comuni, TroinaNumero di visite: 635

Tags: Femminicidio25 novembredelitti


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+