masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Vertenza Enel e vertenza Eni. Interviene il presidente Salerno

giovedì 14 giugno 2007

In merito alle vertenze Enel ed Eni, il presidente della Provincia, Cataldo Salerno, interviene, rivendicando non solo la presenza di entrambe le realtà, ma soprattutto il mantenimento degli organici, difendendo ad oltranza i lavoratori a fianco dei quali si schiera. “Se l'Enel - fa presente Salerno - riduce l'occupazione in provincia di Enna, la provincia deve reagire con ogni mezzo. Dobbiamo dire basta a chi viene a rubare le nostre risorse energetiche e non ci degna neppure di poche decine di posti di lavoro. Proprio l'Enel ha milioni di euro di debiti nei confronti dei nostri comuni accumulati in cinquant'anni di produzione di energia elettrica con i nostri fiumi e le nostre dighe. Se l'Enel dovesse persistere nel suo piano di smobilitazione dei posti di lavoro nella nostra provincia, dobbiamo sentirci autorizzati ad ogni tipo di risposta.” Il capo dell’amministrazione provinciale punta l’indice anche contro l’Eni.
“Lo stesso atteggiamento fermo e responsabile dobbiamo tenere nei confronti dell'ENI, che vuole trasferire da Enna i lavoratori della Siciliana Gas. Se lo farà dobbiamo mettere in discussione i diritti dell'Eni sul gas di Gagliano.” Il presidente Salerno si schiera a favore delle maestranze, dimostrando solidarietà e disponibilità a portare avanti una vertenza a vantaggio della popolazione ennese e dunque di tutto il territorio. “In provincia di Enna si ci sta per intero: prendendo e dando, non solo per rubare risorse."

Il capo ufficio stampa
Daniela Accurso

Commenti

Categorie: Comunicati StampaNumero di visite: 373

Tags: Cataldo SalernoEnelEni


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+