masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Operativo il piano antincendio

mercoledì 13 giugno 2007

E’ già operativo il piano antincendio provinciale. La Provincia Regionale, come consuetudine consolidata, provvede ogni anno, all’aggiornamento del piano di emergenza che riguarda il rischio degli incendi boschivi e nelle campagne. Il progetto è stato redatto, da tecnici ed esperti del VII settore provinciale – Ambiente, Territorio e Protezione civile, diretto da Giuseppe Colajanni, tenendo conto degli indirizzi regionali. “Il rischio degli incendi boschivi e nelle campagne è diventato negli ultimi anni un serio problema sociale - fa sapere a proposito il presidente della Provincia, Cataldo Salerno - tanto da richiedere sempre una maggiore attenzione da parte degli Enti locali e delle Istituzioni che devono avviare tutte le attività e le iniziative necessarie per prevenire e fronteggiare tale fenomeno.” Le ultime previsioni meteorologiche e le ultime indicazioni diramate dai dipartimenti nazionale e regionale di Protezione Civile, dicono dal servizio provinciale, prevedono un’estate molto cada, per cui il rischio degli incendi e della loro propagazione sia nelle aree boschive che nelle campagne potrebbe essere particolarmente alto. Pertanto, l’aggiornamento del piano antincendio ed il relativo adeguamento, si è reso maggiormente necessario ed urgente per preparare un dispositivo di intervento, capace di aumentare l’azione di prevenzione e contrasto. In questo senso la Provincia ha in corso la stipula di una convenzione con il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Enna per il potenziamento stagionale dei dispositivi di prevenzione e contrasto degli incendi per tutto l’anno in corso. Inoltre, per effettuare una più attenta vigilanza sull’intero territorio provinciale, è stato incrementato il numero delle convenzioni con le associazioni di volontariato presenti sul territorio, oltre all’attivazione di un servizio di avvistamento aereo. Sono tante le fonti utilizzate per l’ aggiornamento del piano di Emergenza provinciale, tra cui l’assessorato regionale Agricoltura e Foreste; l’Ispettorato Ripartimentale di Enna; il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco; i Comuni della provincia. Questi ultimi sono stati invitati a comunicare e confermare la disponibilità di autobotti, dei punti di approvvigionamento idrico e di eventuale personale reperibile da utilizzare in caso di incendio. Inoltre, le amministrazioni locali sono state invitate a predisporre apposite ordinanze per la campagna antincendio e ad attivare servizi relativi al decespugliamento delle aree adiacenti alle arterie stradali di loro competenza e alle aree di nuova espansione urbana con particolare riguardo a quelle prossime alle zone alberate. Stesso invito è stato esteso anche all’ANAS a alla Rete Ferroviaria Italiana. Per quanto riguarda l’ipotesi di una emergenza idrica è stata fatta apposita richiesta di disponibilità sia di mezzi che di risorse umane all’A.T.O. Idrico n° 5 e alla Società Ennacque, gestore della rete. Squadre antincendio sorvegliano già tutta la rete provinciale, con particolare riferimento alle zone considerate più a rischio. A coordinare gli eventuali interventi di emergenza la sala operativa di protezione civile Provincia-Prefettura, allertata sia per le singole richieste, che per le emergenze a carattere provinciale.

Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+