masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

SOS ulivo nel Salento. Zagaria scende in campo

Xylella è un batterio che sta uccidendo gli uliveti pugliesi

Secondo alcune fonti ufficiali circa 160 mila ettari di uliveti in Puglia sono compromessi, con danni economici ed ambientali di notevole entità.

Tra le tante soluzioni messe in campo dai ricercatori, è quella di  individuare  essenze arboree resistenti al batterio.

Già nel Salento è stato  avviato un progetto-studio  per sperimentare in campo il comportamento di un elevatissimo numero di varietà di essenze, al fine di testare  piante resistenti per combattere il  germe- killer.

Tutto questo è stato possibile  grazie alla disponibilità  dei campi di collezione sparsi in tutto il Paese.

La collezione di Zagaria, di proprietà dell’Ente, è stata quella che ha contribuito maggiormente, in termini di varietà fornite,per la realizzazione del progetto, promosso, tra gli altri, dal CNR e dall'università di Bari.

L’epidemia dell’Xylella conferma, quindi, la grande importanza pratica dei campi di collezione di germoplasma, non solo per la custodia di un patrimonio  ambientale collettivo, ma soprattutto per l’evoluzione ed il progresso  di una olivicoltura sostenibile che necessita di un  miglioramento genetico e  valorizzi le  varietà degli ulivi stessi. L’emergenza Xylella fa scaturire  la  necessità di attivare una rete  scientifica nazionale ed internazionale  tra i campi-collezione  per fronteggiare anche e soprattutto  i danni  fito-sanitari  di diversa entità.

In questa direzione si andrebbe a  potenziare  una collaborazione scientifica e diretta tra le varie realtà, al fine di  redigere progetti, approntare ricerche e studi  a carattere generale.

Tutto questo servirebbe per  garantire non solo la conservazione dei campi, ma, ,attraverso sostegni economici ad hoc, a potenziare l’attività di ricerca del  germoplasma  olivicolo, utile all’economia  ed alla salvaguardia ambientale.

 
Commenti

Categorie: Attività di ricercaNumero di visite: 1079

Tags: CAMPO zAGARIA; Salento


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+