masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Meningite. Un caso ad Enna. Ma niente allarmismi

Il tam tam si rincorre, ma i sanitari rassicurano.

Nessuno stato di allerta sanitaria.

Niente commenti da parte della sanità ennese sul caso dell’uomo che ha contratto la meningite, in un primo momento ricoverato all’ospedale di  Piazza Armerina e successivamente. nelle prime ore di  sabato scorso, trasportato all’Umberto I di Enna, nel reparto malattie infettive, diretto dal medico Luigi Guarneri che non ha, però, rilasciato alcuna dichiarazione.

Pare,a questo proposito, che la direzione sanitaria non abbia  ritenuto opportuno diramare un comunicato stampa poiché, da fonti ufficiose, il caso non dovrebbe destare  alcun allarme.

Sempre da voci esterne all'ambiente ospedaliero, l'uomo, poco più che trentenne, artigiano, risponde bene alla terapia e le persone  a stretto contatto col paziente nei giorni scorsi, sono state  sottoposte immediatamente  ad una profilassi preventiva.  

 In stretta osservazione, il ricoverato sarà oggetto di approfondimemnti e studio  per verificare lo stato di avanzamento della meningite che , comunque, farebbe  ben sperare in una guarigione , senza alcun contagio esterno.

Ancora una volta i medici sul territorio nazionale invitano a vaccinare  i piccoli e gli adolescenti  che sono rientrano nel range di soggetti più a rischio.

Sulle perplessità e i dubbi  circa le controindicazioni del vaccino,  i sanitari sono fermamente convinti che non esiste alcun rischio di eventuali  effetti collaterali su chi viene sottoposto alla  vaccinazione.

 
Commenti

Categorie: SanitàNumero di visite: 1023

Tags: meningite ad Enna; Vaccino;


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+