masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

La Provincia cede all’Università la scuola media Savarese nel quartiere Mulino a Vento di Enna Alta. Diventerà una residenza universitaria a cinque stelle

mercoledì 7 settembre 2005

Questa mattina il presidente della Provincia, Cataldo Salerno, ha consegnato ufficialmente all’Università Kore di Enna l’edificio che fino ad una diecina di anni fa ospitava la scuola media Savarese, situata nel quartiere Mulino a Vento, ad Enna Alta. Il Consorzio ennese universitario vi realizzerà una residenza per studenti dotata di ogni comfort, il cui costo è di 6,5 milioni di euro interamente finanziati dalla Regione Siciliana. E’ stato il vice presidente dell’Ars, Vladimiro Crisafulli a notificare personalmente, appena due mesi fa, alla Provincia ed al Consorzio universitario il decreto di finanziamento dell’Assessorato regionale ai Lavori pubblici.
La realizzazione si deve, infatti, ad una norma della Regione che finanzia la ristrutturazione di edifici pubblici dismessi purché siano destinati a residenze universitarie. “La Provincia ha colto questa straordinaria occasione – ha dichiarato il presidente Salerno - per conseguire due obiettivi: recuperare una grande struttura che richiedeva urgenti interventi di salvaguardia e, nello stesso tempo, avviare un progetto di progressiva espansione dell’Università nel centro storico di Enna, in modo da rivitalizzare una parte del capoluogo di grandissima importanza culturale, ambientale ed economica”. Il Consorzio ha tempestivamente individuato le figure professionali necessarie per avviare immediatamente i lavori che dovrebbero iniziare entro il prossimo mese di marzo, per concludersi dopo due anni dalla consegna. Il bando di gara sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana il prossimo 16 settembre. Il progetto, nel dettaglio, prevede una rimodulazione architettonica del vecchio complesso scolastico. Verranno rifatti tutti i prospetti, le aule saranno trasformate in camere con servizi e nel cortile, che sarà ampliato, verrà realizzata una grande piramide in cristallo, nel cui interno troverà posto un cinema, un auditorium con 450 posti, una biblioteca con 150 posti, una mensa che potrà ospitare 250 studenti ed alcuni servizi comuni per gli studenti universitari.
In tutto saranno allestiti 100 posti letto in un contesto da prima classe, con camere arredate di tutto punto, provviste di ogni comodità e dei servizi per viverci e per studiare. Previste anche, la lavanderia, la connessione ad internet ad alta velocità, un centro fitness e un bar aperto a tutti. In questo modo, Enna Alta avrà, in meno di due anni, 200 posti letto. Alla residenza della ex scuola media Savarese, infatti, si aggiungerà una casa dello studente in un’ala del vecchio ospedale, già acquisito in locazione dall’Università.

L’ufficio Stampa
Rossella Inveninato
Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+