masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Il territorio ennese inserito nel piano regionale della mobilità ciclabile

martedì 26 luglio 2005

Sono 6 i percorsi individuati dalla Regione siciliana, nell’ambito del piano della mobilità ciclabile che ricadono sul territorio provinciale. Si tratta di aree che interessano Regalbuto, Agira, Nissoria, Leonforte-stazione Dittaino; Piazza Armerina-Caltagirone; Pietraperzia-Barrafranca; Piazza Armerina- Castelluccio; Sperlinga-Troina. Queste linee erano già state individuate attraverso uno studio di fattibilità, promosso dall’assessorato territorio Ambiente, con in testa l’assessore Salvatore Termine, chiamato la “green ways” degli Erei, curato dal responsabile del servizio, Giuseppe Vitale. “Siamo pienamente soddisfatti per il buon risultato ottenuto nel piano poiché conferma l’attendibilità del progetto di questa Provincia, lo sposa e riconosce alcuni luoghi del nostro territorio - fa presente Termine - che vanno altamente valorizzati sotto il profilo culturale. Difatti nelle zone individuate ricadono, tra l’altro, i più significativi beni storici, archeologici ed ambientali, come la villa romana del Casale, le riserve naturali, i laghi di Pozzillo e Nicoletti.” Una nota a parte per i parchi Floristella e Ronza, la cui tratta è stata già finanziata dal Pit 11 “Enna turismo tra archeologia e natura”. Nei prossimi mesi la Provincia potrà accedere ai finanziamenti relativi all’attuazione delle piste ciclabili, progetto unico, questo in tutto il territorio, poiché esalta la fruizione dei luoghi attraverso in modo alternativo e assolutamente ecologico.

Il capo ufficio Stampa
Daniela Accurso
Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+