masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Villa Zagaria. Lezione all’aperto per gli studenti del Federico II

L'iniziativa didattica rientra nell'ambito del progetto Pon

Villa Zagaria, con il suo campo di germoplasma dell'ulivo si afferma sempre più meta di studenti e di scolaresche alle prese con la conoscenza delle tematiche ambientali. A seguire la lezione a cielo aperto questa volta sono stati gli studenti del Federico II di Enna, accompagnati dalla docente Elisa Di Dio. L'iniziativa rientra nell'ambito del progetto Pon del Miur , intitolato “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento”. Si tratta di un piano di interventi, finanziato dai fondi strutturali europei, che punta a creare un sistema d'istruzione e di formazione di elevata qualità. In particolare il Progetto “Inclusione e lotta al disagio” mira a prevenire e contrastare la dispersione scolastica attraverso la promozione di iniziative che rafforzano le competenze di base.   

Durante la visita guidata i ragazzi hanno conosciuto le storie legate ai luoghi del comprensorio pergusino, ma anche la positiva interazione fra storia, ambiente, natura, antropizzazione che lì si sono create.

La prima parte della visita si è svolta all’interno di villa Zagaria, luogo magico, scrigno di storia, memoria e natura, di proprietà dell'ex Provincia. Ad illustrare il campo di germoplasma, l'agronomo dell'Ente, Andrea Scoto, che ha mostrato le numerosissime varietà di piante provenienti da ogni parte del Pianeta e non solo dall’area mediterranea, oltre al magnifico terrazzo che offre una prospettiva d’eccezione sul lago, e alle varietà di querce e piante autoctone che, da tempo immemore, migliaia di anni addirittura, sono presenti nell’habitat pergusino. 

Villa Zagaria, è stata il punto di partenza di una visita proseguita sulle sponde del lago, su una delle passerelle in pietra e legno che consentono l’osservazione delle numerose specie di uccelli che hanno fatto di questa zona, una delle loro principali aree di sosta durante la stagione migratoria. Insieme a Simone Vacanti e Claudio Emma, membri del comitato Lakers, sono state affrontate le prospettive di sviluppo, fra tradizione e innovazione, del territorio. Su Pergusa si gioca la scommessa di un recupero della identità della città di Enna, sede di uno dei miti fondanti del mondo antico, quello legato a Demetra, una delle grandi Madri dell’immaginario religioso mediterraneo, e di sua figlia, Kore, rapita da Ade, secondo il racconto, suffragato da autorevoli fonti letterarie, proprio sulle sponde di Pergusa. Nella luce, oramai fievole del tramonto, si conclude la visita. I ragazzi hanno scattato centinaia di foto e selfie con i loro cellulari. Oggi, la memoria passa anche da questi dispositivi tecnologici. Ed è con le loro foto, postate su Instagram, corredate di hastag e commenti, che la storia del mitico lago e della terra magica che le sta intorno, continuerà a rimanere viva, diventando magari nuova, ambita meta di un turismo responsabile, innamorato delle bellezze del centro Sicilia.

 
Commenti

Categorie: Banca del Germoplasma, EventiNumero di visite: 199

Tags: campo di germoplasmavilla zagaria

Dove siamo

Richiesta autorizzazione visita Campo del Germoplasma

Scarica richiesta

I settore "Affari Generali, Risorse Umane, Attività Socio-Economiche e Culturali" 

Dirigente:  Dott.ssa Lucia Antonia Buscemi
Telefono:  0935 521215 


Servizio " Agricoltura e Sviluppo Rurale- Gestione Campo del Germoplasma di Olivo" 

Resp.:  Dott. Andrea Scoto
Indirizzo:  Piazza Garibaldi 1
Telefono:  0935 521279
 Email: 
 agricoltura@provincia.enna.it
Referenti
per info:
 
 Alfia Piera Granieri
 Tel: 0935 521355
 Anna Maria Mangano
 Tel: 0935 521276