it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Finalmente Si

Un matrimonio tutto rosa. Celebrata la prima unione di fatto al Comune di Enna.

Non è un matrimonio, ma è un "coso". 

Questa mattina, Teresa Rizza e Stefania Corrao, finalmente spose. 

Impacciate ed emozionate sono arrivate con mezz'ora di ritardo a sala Proserpina, il luogo deputato dal Comune ai matrimoni civili. 

Stefania, in tubino nero, giacca beige e scarpe dello stesso colore, sfavillante è come al solito riservatissima. 

Teresa pantaloni blu,  camicia bianca e cravattino dello stesso colore. 

Qualcuno regala a Stefania un bouquet  di roselline, lei si irrigidisce : "No, grazie preferiscono non tenere in mano fiori". 

Ma siccome è la sua giornata, alla fine si lascia convincere. 

Teresa, tra le due è quella che minimizza. Tra una battuta e l'altra i parenti presenti alla riunione annuiscono. "E' veramente emozionata". 

Così come Simone, suo figlio, 25 anni: " Aspettavamo da tanto tempo questo momento. Per me Stefania è come una seconda mamma. Mi ha accompagnato nella delicata fase dell'adolescenza . Gliene sarò sempre grato". 

Il rito dura appena qualche minuto. Poi Elisabetta Rutella, la più cara amica della coppia, mostra un cofanetto. 

Stefania storce il muso e guarda sospettosa Teresa che risponde:  " Non ne so nulla".

In quella scatolina di velluto sono riposte le fedi che le donne frettolosamente si scambiamo . 

Scoppia un applauso.

Questa resterà una giornata memorabile non solo per Teresa e Stefania ma anche per la città di Enna che con Palermo e Siracusa ha istituto il registro delle unioni civili.

C'è energia attorno a questa coppia che ha conquistato con dignità ed autenticità il suo traguardo. E ha contagiato tutti. Questa si chiama condivisione.     

Commenti

Categorie: Costume e SocietàNumero di visite: 27593

Tags: Unioni civiliTeresa RizzaStefania Corrao


Ultime notizie

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+

Archivio

redtube xvideos porn fuck porns hard anal sex