redtube brazzers massage redtube xvideos xhamster
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

La Commenda. Monumento nazionale nel centro storico di Piazza Armerina

Testimonianza straordinaria del coinvolgimento crociato in Sicilia

Nel cuore del centro storico di Piazza Armerina, tra la chiesa di Santo Stefano dalla bella facciata barocca ed il Teatro comunale è possibile visitare una delle testimonianze più straordinarie del coinvolgimento crociato in Sicilia: la “Commenda”, un edificio molto antico e ricco di storia, già sacro a S. Giovanni Battista di Rodi. Notizie concernenti il passato riportano che fu costruita intorno all' XI secolo, in un particolare momento storico, segnato dall'avvento dei normanni e il conseguente risveglio da parte della comunità cristiana alla riscossa contro la sempre più minacciosa presenza musulmana in Sicilia. L'edificio fu costruito sulla preesistente chiesetta di S. Maria del Soccorso, donata dal Conte Simone Aleramico (allora capo dei Lombardi di Sicilia) ai Cavalieri dell’Ospedale di Gerusalemme. Successivamente intorno al 1150, l’Ordine Militare dei Cavalieri prese possesso dell’edificio con l’impegno di edificare un complesso che esplicasse servizio di ospizio per i pellegrini diretti in Terra Santa e di luogo di raduno e di riposo per i Cavalieri Crociati. Più tardi intorno al 1420 venne trasformato in Commenda dei Cavalieri di Malta che per il loro valore si distinsero nelle battaglie di Rodi (1522), Malta (1551 e 1565) e Lepanto (1571); tra questi vi si arruolarono anche cittadini di Piazza Armerina. Con l’Unità d’Italia i beni della Commenda diventarono del Demanio dello Stato (1866), i locali vennero divisi in lotti e venduti ai cittadini; nei primi anni del 1900 la chiesa fu dichiarata monumento nazionale e restaurata. Oggi la Commenda conserva ancora le sue forme medievali fortificate, con l'esterno compatto, aperto solo da due portali ad arco acuto e da feritoie. L'interno è reso particolare dalla luce che entra dalle feritoie. Dal punto di vista artistico sono da ammirare: la feritoia a croce greca sul portale centrale, i due mosaici policromi in marmo vicino all’altare, due acquasantiere, la copertura lignea a capriate e l'abside a pianta circolare con catino. Sono presenti anche alcuni stemmi possibilmente legati all'ordine cavalleresco degli Ospedalieri e successivamente dei Cavalieri di Malta.Nel 2007 è stata utilizzata come set cinematografico dalla RAI per alcune scene della vita del Caravaggio. 


Testo e foto Infopoint Turismo di Enna 


Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+