redtube brazzers massage redtube xvideos xhamster
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Troina. Parte la bonifica della discarica comunale

I lavori sono stati finanziati dall'assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità

Avviati nei giorni scorsi, per un importo complessivo di 1 milione 879,500 euro, finanziati nel dicembre 2017 dall’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, nell’ambito dei fondi stanziati dal “Patto per il Sud”, i lavori del primo stralcio del progetto di bonifica della discarica comunale di contrada Nunziatella – San Silvestro. L’amministrazione comunale, dopo la chiusura della discarica per saturazione nel 1991 ed il trasferimento in un secondo sito sempre lungo la Strada Provinciale 47, anch’esso dismesso dal 2004 per esaurimento, ha redatto un progetto generale di 2 milioni 990 mila euro, per la bonifica e la messa in sicurezza dell’intera area. “Siamo soddisfatti dell’avvio di questo ulteriore cantiere che – spiegano il sindaco Fabio Venezia e il vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici Alfio Giachino -, oltre ad avere un importo notevole, ha anche un forte valore simbolico, in quanto testimonia l’impegno dell’amministrazione a favore delle politiche di tutela ambientale e salvaguardia del territorio. A breve realizzeremo la gara per il secondo stralcio del progetto, per il quale la primavera scorsa abbiamo ottenuto un altro finanziamento, completando così la più grande opera di bonifica ambientale realizzata nel territorio”. Il progetto dei lavori avviati, redatto dall’ingegnere Giovanni Curcuruto di Furci Siculo (Me), consentirà infatti di realizzare una rete idraulica per il percolato, nuovi pozzi drenanti e di captazione ed allacciamento di biogas, il consolidamento degli argini della discarica, la rimozione dei rifiuti caduti fuori dal perimetro dell’area, l’allontanamento delle acque meteoriche e la copertura ed impermeabilizzazione del sito. Il secondo stralcio del progetto invece, per un importo complessivo di 1 milione 70 mila euro, finanziato nel marzo scorso sempre dall’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, nell’ambito dell’asse 6 “Tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse” del PO FESR Sicilia 2014/2020, prevede la stabilizzazione della scarpata, il consolidamento del sito attraverso la realizzazione di gabbionature, la realizzazione di sistemi di deflusso delle acque e il ripristino ambientale del sito attraverso la realizzazione di un'area attrezzata di fruizione turistica.
 
Commenti

Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+