redtube brazzers massage redtube xvideos xhamster
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Enna piange un suo concittadino illustre

Al Maestro la Citta' di Enna diede la cittadinanza onoraria

"Cari concittadini, oggi per la nostra città e per la cultura italiana è un giorno triste: ci ha lasciato il maestro Andrea Camilleri. Di lui ci resta una enorme eredità culturale della quale non finiremo mai di ringraziarlo. Così il maestro parlava della nostra città: "Fin dal primo giorno, guardando dalla terrazza del Belvedere, capii che quello sconfinato panorama che si presentò ai miei occhi di paesi vicini e lontani, di laghetti e di boschi, di monti ora azzurri, ora bianchi di neve, avrebbe potuto anch'esso trasformarsi in mare, luogo di fantasie e di avventure. Bastava che io l'avessi voluto".  La redazione di Enna Magazine lo vuole ricordare con una delle sue frasi memorabili che in queste ore stanno correndo in rete, ce n'è una che la sua agenzia letteraria, la Alferj e Prestia – una delle più prestigiose agenzia del nostro panorama letterario, che tramite Valentina Alferj è stata occhi e mani di Camilleri, da quando era diventato cieco  – ha pubblicato sulla sua pagina Facebook, quella sulla felicità, una riflessione profonda, a tratti amara, fondamentalmente poetica, che suona oggi ancor di più che il maestro ci ha lasciati orfani della sua presenza. "È fatta di un nulla la felicità. Come quelle farfalle che prendi per le ali e poi lasci andare e sulle dita ti resta una polvere d'oro. Attenzione, perché la felicità, a volte, vi è passata accanto e non ve ne siete accorti. Io sono stato felice per pochi attimi e per cose inspiegabili".



 
Commenti

Categorie: I Comuni, EnnaNumero di visite: 810

Tags: Andrea CamilleriMaurizio Dipietro


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+