masal oku
it-ITfr-FRde-DEen-USes-ES

Scuole comunali più sicure

Presentati altri tre progetti puntando sulle risorse Fesr messe a disposizione dalla Regione

Scuole non solo più sicure ma anche con standard qualitativi adeguati per garantire il diritto allo studio.

Per l'amministrazione comunale di Enna è un obiettivo e un compito istituzionale da perseguire facendo ricorso alla programmazione e alla progettazione in modo da riuscire a captare quanti più finanziamenti esterni possibili. 

 “Continua la nostra azione di attenzione sull'edilizia scolastica per garantire la sicurezza ai nostri bambini e a tutti gli operatori scolastici”. Così il sindaco Maurizio Dipietro annuncia le richieste di finanziamento presentate dal Comune e aggiunge“ ci contiamo tanto perché si tratta di azioni mirate”.

Dopo le proposte di finanziamento per le scuole De Amicis, Neglia e Pascoli il Comune di Enna ha, infatti, presentato altri tre progetti puntando sulle risorse Fesr messe a disposizione dalla Regione. Gli interventi individuati riguardano la palestra di S. Chiara, il plesso di Pergusa della scuola elementare Neglia e la scuola S. Onofrio ad Enna alta.
“Si tratta della ristrutturazione della palestra di S. Chiara – spiega l’Assessore Giovanni Contino - chiusa da oltre venti anni e resa inagibile dall'infiltrazione di acqua, mentre per la scuola elementare S. Onofrio l'intervento previsto riguarda la ristrutturazione, l'adeguamento sismico e l'efficientamento energetico”.
“Su Pergusa, che insieme a S. Onofrio è uno studio di fattibilità, invece, il progetto prevede la costruzione di una nuova palestra, laboratori e l'auditorium in un'area comunale adiacente all'attuale plesso della scuola Neglia”.

“Partecipare ai bandi è un'occasione per captare finanziamenti esterni nuovi e averne una ricaduta in città, cosa che non si è fatta in passato". A questi progetti si aggiunge l'inizio, tra pochi giorni, dei lavori nella scuola materna “S. Chiara” in via Roma ormai chiusa da parecchi anni. I lavori avranno una durata di circa cinque mesi e l'obiettivo è quello di aprire la scuola subito dopo le vacanze natalizie, riportando così nella sede di via Roma tutte le aule ospitate temporaneamente nei locali adiacenti agli uffici dell'assessorato alle Politiche Sociali.

 
Commenti

Categorie: I Comuni, EnnaNumero di visite: 265

Tags: Maurizio Dipietroscuoleedilizia scolastica


Ultime notizie

Archivio

Seguici su YouTube

Seguici su Facebook

Seguici su Google+